Confesercenti - Protesta dei lavoratori di piazza Carlo Alberto, chiesto incontro al Sindaco
Scritto da confeadmin il April 16 2014 17:15:22
16/04/2014 - Protesta dei lavoratori di piazza Carlo Alberto, chiesto incontro al Sindaco
Chiedono rispetto e chiarezza, gli operatori commerciali di via Cosentino che da un giorno all'altro hanno visto i propri posti ridisegnati a terra in spazi diversi, transennati e ridotti, dopo 20 anni di regolare attività nello storico mercato catanese.
News Estesa
16/04/2014
Protesta dei lavoratori di piazza Carlo Alberto, chiesto incontro al Sindaco


Chiedono rispetto e chiarezza, gli operatori commerciali di via Cosentino che da un giorno all'altro hanno visto i propri posti ridisegnati a terra in spazi diversi, transennati e ridotti, dopo 20 anni di regolare attività nello storico mercato catanese. "Un provvedimento - spiega l'Anva Confesercenti, Associazione Nazionale Venditori Ambulanti - che lascia molti dubbi e perplessità su come sia stata adottato. Non un'ordinanza, né una comunicazione preventiva - osservano - e adesso rischiamo di essere danneggiati dalle dimensioni dei nuovi posti assegnati, tra l'altro con leggerezza, dal momento che in alcuni casi non passerebbero nemmeno portatori di handicap o donne in stato interessante e alcuni spazi sono stati disegnati di fronte a passi carrabili". La riduzione degli spazi nascerebbe dall'esigenza di inserire altri cinque lavoratori che fino a qualche giorno fa operavano in via Puccini, definita dai Vigili Urbani non area mercatale, ma soluzione temporanea (in realtà sono stati lì per 8anni dati i lavori che hanno interessato il restauro della chiesa San Gaetano alle Grotte).
"Il diritto al lavoro va sempre salvaguardato - afferma il direttore di Confesercenti Salvo Politino - ma occorre trovare un'altra soluzione affinché il lavoro di cinque operatori non comprometta quello di altri cinquanta. Questo episodio - aggiunge - pone un problema serio e su cui ci battiamo da anni: la riqualificazione di Piazza Carlo Alberto. Questa passa innanzitutto dai controlli a tappeto sugli abusivi, che occupano spazi e creano disordine a danno degli acquirenti e di coloro che occupano il suolo regolarmente da anni.
Va trovata una soluzione rapida per un mercato storico patrimonio della città e affrontato il tema dei servizi e dei parcheggi".
"Chiediamo con urgenza un incontro al Sindaco, all'assessore al ramo e al comandante dei vigili urbani - conclude il presidente provinciale di Confesercenti, Filippo Guzzardi - per avviare una concertazione seria e trovare un punto di equilibrio a beneficio di tutti".


CONFESERCENTI CATANIA