LIBERA LA DOMENICA: SUCCESSO DI FIRME RACCOLTE
Scritto da confeadmin il March 25 2013 18:41:31
23/03/2013 - LIBERA LA DOMENICA: SUCCESSO DI PRESENZE NELLO STAND DI CONFESERCENTI OLTRE UN MIGLIAIO LE FIRME RACCOLTE
Un successo di presenze nello stand di Confesercenti Catania per l’iniziativa“Libera la Domenica” in collaborazione con la CEI. Oltre un migliaio le firme raccolte per dire “no” all’apertura indiscriminata degli esercizi commerciali.
"Siamo soddisfatti dell’ampia adesione dei commercianti - ha detto il presidente di Confesercenti Catania, Innocenza Lombardo - segnale di insofferenza per l’attuale normativa che impone il sempre aperto gravando sui costi delle piccole e medie imprese a fronte di ricavi minimi".

News Estesa
23/03/2013
LIBERA LA DOMENICA
SUCCESSO DI PRESENZE NELLO STAND DI CONFESERCENTI
OLTRE UN MIGLIAIO LE FIRME RACCOLTE




liberaladomenica
Un successo di presenze nello stand di Confesercenti Catania per l’iniziativa“Libera la Domenica” in collaborazione con la CEI. Oltre un migliaio le firme raccolte per dire “no” all’apertura indiscriminata degli esercizi commerciali.

"Siamo soddisfatti dell’ampia adesione dei commercianti - ha detto il presidente di Confesercenti Catania, Innocenza Lombardo - segnale di insofferenza per l’attuale normativa che impone il sempre aperto gravando sui costi delle piccole e medie imprese a fronte di ricavi minimi".

"Vogliamo limitare le aperture dei negozi nei giorni festivi e permettere ai lavoratori di poter vivere la domenica con la propria famiglia e i propri cari – ha chiarito il direttore Salvo Politino - La scelta di una liberalizzazione senza regole in una fase critica per l’economia, siciliana in particolare, ha soltanto acuito le difficoltà senza avere effetti significativi sui consumi delle famiglie". Secondo uno studio di Unioncamere non c'e' stata crescita occupazionale. I dati rivelano che l'80,3% dei commercianti non ha intenzione di assumere nuovo personale, il 90% dei consumatori continua ad acquistare nei giorni feriali e gli esercenti non hanno aumentato i ricavi. "Gli unici effetti ottenuti sono – denuncia Politino – la concorrenza sleale tra piccole imprese e grande distribuzione commerciale e la inarrestabile desertificazione del centro storico. Dobbiamo reagire e credere nel ‘Sistema Italia’, ovvero nelle Pmi che rappresentano l'80% del tessuto economico del nostro paese".

La campagna di raccolta firme ha trovato il sostegno della Conferenza episcopale italiana che si e’ schierata apertamente con i lavoratori. Sono numerosi i luoghi dove è possibile aderire per promuovere la proposta di legge di iniziativa popolare da portare in Parlamento per restituire alle Regioni la potestà di disciplinare i calendari di apertura in base alle esigenze territoriali. Tra questi ci sono anche molte parrocchie.

CONFESERCENTI CATANIA