DECRETO SVILUPPO: OBBLIGO PEC PER IMPRESE E PROFESSIONISTI
Scritto da confeadmin il November 27 2012 17:51:26
26/11/2012 - DECRETO SVILUPPO: OBBLIGO PEC PER IMPRESE E PROFESSIONISTI
Tempo fino al 31 dicembre 2013 per depositare il proprio indirizzo PEC, è il nuovo obbligo per le imprese individuali stabilito dal decreto Sviluppo Bis: scadenze e modalità.
News Estesa
26/11/2012
DECRETO SVILUPPO: OBBLIGO PEC PER IMPRESE E PROFESSIONISTI


Tempo fino al 31 dicembre 2013 per depositare il proprio indirizzo PEC, è il nuovo obbligo per le imprese individuali stabilito dal decreto Sviluppo Bis: scadenze e modalità.

Posta elettronica certificata (PEC) obbligatoria entro il 2013

Novità in tema di PEC nel Decreto Sviluppo Bis (decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 245 del 19-10-2012 – supplemento ordinario n.194.
A trattare il tema della posta elettronica certificata è l’articolo 5 del provvedimento che reca «Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese», dove si precede l’esenzione dell’obbligo di dotarsi di PEC alle imprese individuali che si iscrivono al Registro delle imprese o all’Albo delle imprese artigiane.
Obbligo che varrà per le imprese individuali che inizino la propria attività a partire dal 20 ottobre 2012 (data di entrata in vigore del decreto Sviluppo Bis) e scatterà nel momento stesso in cui verrà presentato l’atto dell’iscrizione al Registro Imprese.
Le imprese individuali attive e non soggette a procedura concorsuale dovranno depositare presso il Registro delle imprese competente il proprio indirizzo di posta elettronica certificata entro la scadenza del 31 dicembre 2013.
Nel caso in cui questo non avvenga, l’ufficio del Registro delle imprese imporrà all’impresa individuale che ha presentato domanda di iscrizione senza aver depositato il proprio indirizzo PEC una sanzione, secondo quanto previsto dall’articolo 2630 del codice civile. In più la domanda verrà sospesa per un periodo di tre mesi, durante il quale l’impresa dovrà depositare l’indirizzo di posta elettronica certificata.
Viene inoltre istituito un Indice nazionale degli indirizzi PEC che imprese e professionisti depositano presso il Registro delle imprese e gli Ordini o Collegi professionali, con l’obiettivo di favorire la presentazione di istanze, dichiarazioni e dati e lo scambio telematico di informazioni e documenti tra la Pubblica Amministrazione e imprese e professionisti.
L’“Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata” è stato anche ridenominato INI-PEC delle imprese e dei professionisti ed è stato istituito presso il Ministero per lo sviluppo economico.

Fonte PMI.IT

CONFESERCENTI CATANIA