CONFESERCENTI CATANIA

Login

Utente

Password



Non ti sei ancora registrato?
Clicca qui per registrarti.

Non ricordi pił la password?
Richiedine una nuova qui.

DIGITALIZZAZIONE

PAGINA FACEBOOK

CONFESERCENTI PEC

ARTIGIANCASSA POINT

Tesseramento 2017

Formazione

SPORTELLO INFORMATIVO FONTER

VIALE VITTORIO VENETO, 14 - CATANIA

Affiliati






Commercio e somministrazione - Pubblicate due nuove risoluzioni dal Ministero dello Sviluppo Economico

Confesercenti News
Commercio e somministrazione - Pubblicate due nuove risoluzioni dal Ministero dello Sviluppo Economico


Sono state pubblicate, sul sito istituzionale del Ministero dello Sviluppo Economico, le seguenti due nuove risoluzioni:



1) La risoluzione n. 138792 del 18 maggio 2016 risponde al quesito se al socio accomandante )in precedenza socio accomandatario) di una S.a.s. esercente l'attivitą di somministrazione possa venir riconosciuto il possesso del requisito professionale per il commercio al dettaglio di generi alimenti e per la somministrazione di alimenti e bevande ai sensi dell'articolo 71, comma 6, lettera b) del decreto legislativo n. 59 del 2010.

Su questo argomento, il Ministero ricorda di aver avuto ripetutamente modo di sostenere che nel caso in cui il socio di un'impresa operante nel comparto alimentare o della somministrazione sia in grado di dimostrare di aver svolto un'attivitą lavorativa effettiva a norma con le contribuzioni previdenziali previste e di attestare l'acquisizione delle competenze in relazione allo specifico settore di attivitą, non vi sono motivi ostativi al riconoscimento della qualifica zione professionale.



Pertanto, anche nel caso oggetto della richiesta di parere - considerato che il soggetto in questione, pur rivestendo dal 2011 il ruolo di socio accomandante, ha concretamente prestato la propria attivitą lavorativa in seno all'azienda, peraltro dimostrata dalle relative contribuzioni - il possesso della qualificazione professionale deve essere riconosciuto.



2) La risoluzione n. 138811 del 18 maggio 2016 reca chiarimenti in merito alla possibilitą di utilizzare apposite telecamere di sorveglianza (installate per monitorare e proteggere un'area pubblica ed i suoi beni da danneggiamenti e/o atti vandalici) al fine di stabilire se un soggetto, che esercita su detta area l'attivitą di commercio sulle aree pubbliche in forma itinerante, rispetti o meno i limiti di stazionamento temporali imposti per tale attivitą.

Secondo il Ministero, la normativa vigente consente di utilizzare le immagini acquisite ai fini dell'irrogazione delle sanzioni previste, salvo assicurare che il trattamento dei relativi dati personali sia svolto nel rispetto delle disposizioni contenute nel Codice in materia di protezione dei dati personali e delle indicazioni contenute nel provvedimento generale in materia di videosorveglianza adottato dal Garante per la protezione dei dati personali.


Per scaricare il testo delle nuove risoluzioni ministeriali clicca qui.

Fonte: http://www.tuttocamere.it

Confesercenti Catania, Viale Vittorio Veneto 14 - 95127 Catania - Tel. 095.388274
Tempo rendering: 0.07 secondi!
1,102,409 visite uniche