CONFESERCENTI CATANIA

Login

Utente

Password



Non ti sei ancora registrato?
Clicca qui per registrarti.

Non ricordi più la password?
Richiedine una nuova qui.

DIGITALIZZAZIONE

PAGINA FACEBOOK

CONFESERCENTI PEC

ARTIGIANCASSA POINT

Tesseramento 2017

Formazione

SPORTELLO INFORMATIVO FONTER

VIALE VITTORIO VENETO, 14 - CATANIA

Affiliati






PMI. NO ALLA CERTIFICAZIONE DEI BILANCI

Confesercenti News25/03/2010 - PMI. NO ALLA CERTIFICAZIONE DEI BILANCI

Tutti d'accordo sulla richiesta di abrogazione dell'obbligo della certificazione dei bilanci per l'accesso delle Pmi siciliane ai bandi per i fondi europei: non garantisce la legalità e ha costi economici troppo pesanti

Si è tenuto ieri presso la sede dell'assessorato regionale Attività Produttive della Sicilia l'incontro sugli "Strumenti di finanza agevolata e provvedimenti legislativi conseguenti" al quale hanno partecipato tutti i principali attori del mondo produttivo siciliano, che hanno concordato sulla necessità di abolire la certificazione dei bilanci per le Pmi siciliane.

Le piccole e medie imprese siciliane chiedono infatti che vengano attuati provvedimenti utili a snellire le procedure burocratiche e che venga alleggerito il peso di queste sui costi d'impresa.

A tale scopo l'assessore regionale alle Attività Produttive, Marco Venturi, ha dato il proprio benestare alla richiesta di abrogare l'articolo 5 della legge n.20 del 2007 che prevede la certificazione dei bilanci obbligatoria per tutte le imprese che intendano partecipare ai bandi per i fondi europei.

Anche per il vice presidente regionale di Unioncamere Sicilia, Vittorio Messina, questo strumento non è utile per garantire la legalità, ovvero un controllo sulle reali condizioni economico finanziarie dell'impresa e ad evitare potenziali infiltrazioni della criminalità organizzata, costituendo invece un aggravio dei costi per le imprese.

Per questo è già stato presentato in Finanziaria un emendamento per l'abrogazione della certificazione che, essendo passato in commissione, è ora in attesa di essere vagliato dall'Ars.

Eliminare questo obbligo non significa, ha sottolineato il presidente di Unioncamere Sicilia Giuseppe Pace, non continuare a lottare contro la mafia, le istituzioni preposte ai controlli in materia sono infatti chiamate a svolgere il proprio ruolo con ancora più attenzione e rigore, attuando una maggiore azione di prevenzione, soprattutto considerando i tempi ridotti legati alla nuova programmazione PO-FERS 2007-2013.

Fonte PMI.IT

CONFESERCENTI CATANIA

Confesercenti Catania, Viale Vittorio Veneto 14 - 95127 Catania - Tel. 095.388274
Tempo rendering: 0.08 secondi!
1,101,806 visite uniche