CONFESERCENTI CATANIA

Login

Utente

Password



Non ti sei ancora registrato?
Clicca qui per registrarti.

Non ricordi più la password?
Richiedine una nuova qui.

DIGITALIZZAZIONE

PAGINA FACEBOOK

CONFESERCENTI PEC

ARTIGIANCASSA POINT

Tesseramento 2017

Formazione

SPORTELLO INFORMATIVO FONTER

VIALE VITTORIO VENETO, 14 - CATANIA

Affiliati






DATI MCC SUL FONDO DI GARANZIA

Confesercenti News04/11/2009 - Confesercenti: cresce del 70,9% l'utilizzo della
"Garanzia Pubblica" di Medio Credito Centrale





Salvo Politino, direttore della Confesercenti Catania
Il periodo 1° gennaio 2009 – 30 settembre 2009 si caratterizza per una dinamica
estremamente positiva del Fondo di Garanzia: le richieste di accesso al Fondo
segnano un tasso di incremento dell’82,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno
precedente, a fronte di una crescita del volume dei finanziamenti pari al 159,2%.
La dinamica espansiva risulta tanto più evidente se si prendono in considerazione i
dati mensili relativi alle domande presentate: nel mese di agosto 2009 si registra un
tasso di crescita del 157,2% rispetto allo stesso mese del 2008, mentre le domande
presentate nel mese di settembre 2009 segnano un aumento, rispetto allo stesso mese
dell’anno precedente, del 124,8%.
Delle 20.427 domande presentate sono state ammesse alla garanzia circa 14.963
operazioni, per un volume totale di finanziamenti pari a circa ¤ 2.721,3 mln (+70,9%
rispetto all’anno precedente) e un importo garantito di ¤ 1.483,2 mln (+ 86,9%). Di queste:
  • il 76,5% del totale riguarda interventi di controgaranzia, cui seguono quelli di
    garanzia diretta (23,4%);

  • il 46,8% è relativo ad aziende localizzate nel Nord, seguite da quelle del
    Mezzogiorno (39,4%) e del Centro (17,6%);

  • il 45,5% interessa operatori attivi nel settore commercio, mentre le imprese
    industriali e le aziende di servizi rappresentano rispettivamente il 42,0% e l’11,9% del totale.

  • In linea con la ripartizione delle domande presentate, la maggior parte delle richieste
    accolte interessa aziende attive in Italia settentrionale (6.998 aziende) e nel
    Mezzogiorno (5.896 aziende), che insieme detengono una quota pari all’86,2% del
    totale.
    Anche nel caso dei finanziamenti accolti e dell’importo garantito si rileva una
    prevalenza delle operazioni relative alle imprese localizzate nel Nord, che presentano
    un volume complessivo di finanziamenti pari a ¤ 1.385,7 mln per un importo garantito di ¤
    671,6 mln. Seguono le imprese del Mezzogiorno (finanziamenti pari a ¤ 874,8, importo
    garantito pari a ¤ 548,8 mln) e del Centro (finanziamenti pari a ¤ 460,8, importo garantito
    pari a ¤ 226,8 mln).

    1.Le domande presentate
    Tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2009, il numero delle operazioni e l’ammontare dei
    finanziamenti richiesti a valere sul Fondo di Garanzia hanno continuato a
    sperimentare una dinamica espansiva rispetto allo stesso periodo dell’anno
    precedente, evidenziando un tasso di crescita rispettivamente pari all’82,3% (11.205 unità
    tra il 1°gennaio e il 30 settembre 2008 vs 20.427 unità tra il 1°gennaio e il 30 settembre
    2009) e al 159,3% (¤ 1.938,2 mln vs ¤ 5.024,5 mln).

    La dinamica espansiva risulta tanto più evidente se si prendono in considerazione i
    dati mensili relativi alle domande presentate, nel mese di agosto 2009 si registra un
    tasso di crescita del 157,2% rispetto allo stesso mese del 2008 mentre nel mese di
    settembre 2009 le domande presentate segnano un aumento, rispetto allo stesso mese
    dell’anno precedente, del 124,8%.


    2.Le domande accolte
    Tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2009 è stata concessa garanzia a favore di 14.963
    operazioni (+56,1% rispetto allo stesso periodo del 2008), per un volume di finanziamenti
    pari a ¤ 2.721,3 mln (+70,9% rispetto allo stesso periodo del 2008) e un importo
    complessivamente garantito di ¤ 1.483,2 mln (+86,9% rispetto allo stesso periodo del
    2008) evidenziando, in linea con quanto rilevato per le domande presentate, una
    dinamica fortemente crescente.

    Per quanto riguarda i risultati conseguiti nelle differenti realtà territoriali, la gran
    parte delle domande accolte riguarda imprese localizzate nel Nord (6.998 aziende,
    pari al 46,8% del totale) e nel Mezzogiorno (5.896, pari al 39,4% del totale). Dal
    confronto tra i dati relativi al 2008 e al 2009, le imprese del Nord hanno manifestato un
    significativo interesse verso il Fondo (+82,0%), seguite dalle aziende del Centro (+74,0%),
    mentre nel Mezzogiorno la crescita è risultata più contenuta (+29,6%).
    Anche nel caso dei finanziamenti accolti e dell’importo garantito si rileva una
    prevalenza delle operazioni relative alle imprese localizzate nel Nord che presentano
    un volume complessivo di finanziamenti pari a ¤ 1.385,7 mln per un importo garantito di ¤
    671,6 mln. Seguono le imprese del Mezzogiorno (finanziamenti pari a ¤ 874,8 per un
    importo garantito pari a ¤ 584,8 mln) e del Centro (finanziamenti pari a ¤ 460,8 per un
    importo garantito pari a ¤ 226,8 mln).
    Per quanto riguarda l’incidenza delle domande escluse rispetto al totale delle
    pervenute si rileva una riduzione nonostante il significativo incremento delle richieste di
    accesso alla garanzia. Tra il 2008 e il 2009, a livello generale si riscontra una diminuzione
    di 2,0 p.p. (dal 4,7% nel 2008 al 2,7% nel 2009).
    Nelle singole realtà territoriali, se il mezzogiorno mostra la quota di domande escluse più
    elevata (pari al 4,0%), dal confronto con i dati relativi allo stesso periodo dell’anno
    precedente si registra la contrazione maggiore (-3,2 p.p.). Il tasso di esclusione
    riguardante il nord e il centro si attesta rispettivamente sull’1,9% e sull’1,7%, registrando
    rispetto all’anno precedente una diminuzione -1,0 p.p. e un leggero incremento +0,2p.p..
    A fronte delle 14.963 domande accolte, la gran parte delle imprese ha fatto ricorso alla garanzia per esigenze di liquidità (80,4% del totale), mentre il restante 19,6% ha
    attivato investimenti. La distribuzione dei finanziamenti concessi per tipologia di operazione risulta in linea con le domande accolte, tuttavia, occorre sottolineare come gli
    interventi per investimenti si caratterizzino per un importo medio più elevato (¤ 209,3 mila).
    In linea con quanto registrato nelle precedenti annualità, il settore commercio si
    conferma il comparto con la quota più elevata di imprese finanziate (45,5%), cui
    seguono l’industria (42,0%) e i servizi (11,9%). Tuttavia, dal confronto con i dati relativi allo
    stesso periodo dell’anno precedente il settore industria segna un trend di crescita
    (+13,2 p.p.), mentre per quanto riguarda le aziende del commercio e dei servizi si
    riscontra una diminuzione rispettivamente pari a -4,9 p.p. e a -0,3 p.p..
    Per quanto riguarda i finanziamenti accolti il settore industria presenta l’importo più
    elevato, pari a ¤ 1,5 mld (55,8% del totale), seguito dal commercio e dai servizi con valori
    più contenuti e rispettivamente pari a ¤ 0,9 mld e ¤ 0,3 mld.
    Il peso relativo della garanzia diretta, aumenta in misura significativa se si
    analizzano i dati relativi ai finanziamenti accolti. In questo caso, infatti, le operazioni in
    garanzia diretta mostrano un’incidenza sul totale del 39,0% e sperimentano una decisa
    dinamica espansiva (+11,4 p.p. tra il 1° gennaio e il 30 settembre 2009 e lo stesso periodo
    dell’anno precedente).

    E' sicuramente un dato importante e positivo- sostiene il Direttore di Confesercenti Catania Salvo Politino.
    Un contributo significativo pari al 44% delle operazioni garanzia diretta accolte e deliberate da Medio Credito Centrale è stato dato da CO.SVI.G., Consorzio per lo Sviluppo delle Garanzie costituito da Confesercenti Nazionale, che ha favorito l'acceso al credito delle PMI attraverso il ricorso al fondo di garanzia e alle numerose convenzioni che sono state stipulate con diversi Istituti di Credito.
    Politino sottolinea come la garanzia di Medio Credito Centrale sia una garanzia diretta, a Prima Richiesta e valida ai fini Basilea 2.

    Tab. 1












    Tab. 2














    Fonte: Unicredit Medio Credito Centrale, 2009

    CONFESERCENTI CATANIA



    Confesercenti Catania, Viale Vittorio Veneto 14 - 95127 Catania - Tel. 095.388274
    Tempo rendering: 0.07 secondi!
    1,099,775 visite uniche